Crea sito

Confettura di uva mista

Confettura di uva mista

Oggi qui sul blog vi porto una ricetta originale e davvero buona, ossia la confettura di uva mista.

Il mese di settembre ci regala prodotti davvero unici, uno tra questi è l’ uva un frutto dalle molteplici varietà, sia nera, bianca o rosè, tutti diverse tra loro sia per forma, sapore e intensità di zuccheri presenti.

Nell’ impero romano l’ uva era un frutto fondamentale per gli antichi romani, ottimi produttori di vino con cui brindavano dopo aver vinto una battaglia o come bevanda principale per i loro banchetti.

La confettura d’ uva si può utilizzare per preparare dolci tra cui ( crostate, biscotti e ciambellone ) o anche come accompagnamento per piatti un po’ elaborati sia di carne o pesce, ma anche con i formaggi è ottima.

Ora passiamo alla ricetta della confettura di uva fatta in casa.

Ingredienti per 6 vasetti da 150g:

  • 4 kg uva ( circa 2 kg di polpa)
  • 400g zucchero per 1kg di polpa
  • succo di 1/2 limone

Iniziamo staccando tutti i chicchi di uva dal grappolo e mettendoli in una ciotola e li laviamo con cura. Io i chicchi li ho lasciati interi ma voi se preferite con molta pazienza potete tagliarli a metà e togliere i semini interni.

Prendiamo una pentola alta e dal doppio fondo cosi non c’è pericolo che la confettura si attacchi sul fondo della pentola, versiamo l’uva nella pentola e facciamo bollire a fuoco lento per mezz’ora.

Passata la mezz’ora e l’ uva si sarà ben ammorbidita, prendiamo un mixer ad immersione e frulliamo il tutto.

Una volta frullato bene l’uva, con un passino da cucina dalle maglie strette passiamo il compost.

Filtriamo bene tutto il succo devono rimanere solo i semi.

Una volta filtrato tutto il succo lo versiamo nella pentola che abbiamo usato in precedenza.

Mettiamo sul fuoco la pentola e aggiungiamo lo zucchero.

Versiamo il succo di limone nella pentola.

Facciamo cuocere a fuco lento per circa 3 ore, io per vedere se la marmellata è pronta ne metto un cucchiaio in un piatto di ceramica e la faccio raffreddare poi con un cucchiaino tiro una riga al centro  e se la marmellata non si riunisce è pronta.

Prova anche la mia marmellata di pesca tabacchiera.

Vi lascio qui la ricetta della pasta frolla per preparare crostate o biscotti.

Se vi interessa in un articolo  parlo della differenza tra marmellata, confettura e composte.

Come sempre vi ricordo che sono anche sui social sia su Instagram sia su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy