Crea sito

Marmellata confettura e composta

Marmellata confettura e composta

Oggi vi voglio spiegare qui sul blog le differenze che ci sono  tra marmellata, confettura e composta.

Molte volte confondiamo le tre cose, ma tra loro ci sono molte differenze soprattutto negli ingredienti che si usano per preparare questi prodotti.

Cos’è la marmellata?

Il termine marmellata stabilita da una legge del 1982 viene usato solo per gli agrumi, viene preparata portando ad una consistenza gelificata attraverso la cottura di zucchero e polpa degli agrumi.

L’agrume a norma di legge deve essere fresco, sano e al giusto punto di maturazione. L’addensamento del prodotto si ha durante il raffreddamento ad opera della pectina, contenuta negli agrumi.

Le confetture

La confettura si prepara portando ad una consistenza gelificata tramite cottura di zucchero e polpa di frutta. Per polpa si intende la parte commestibile del frutto, eventualmente schiacciata e setacciata ma non ridotta in purea.

Nelle confetture la percentuale di frutta presente si aggira intorno al 35% per chilo di prodotto finito.

A differenza della marmellata la confettura può contenere anche purea di frutta, la purea di frutta e la polpa del frutto ridotta in poltiglia attraverso procedimenti meccanici.

Confettura extra

Per confettura extra di frutta si intende il valore di frutta presente nel prodotto che supera il 45% per chilo di prodotto finito.

Composta

La composta a differenza della marmellata e della confettura è più ricca di frutta ed ha una quantità di zucchero minore rispetto alle altre. Gli zuccheri utilizzati per preparare la composta vengono solo esclusivamente dalla frutta, con un conseguente apporto calorico minore.

 

Spero che questo articolo vi sia stato utile per capire al meglio la differenza tra i tre prodotti.

Prova la mia ricetta della confettura di uva mista

Vi lascio qui una mia ricetta che potrete fare con la confettura, crostata con frolla all’olio.

Come sempre vi ricordo che mi trovate sui social sia su Instagram sia su facebook

Vi saluto e a presto con nuove ricette da me rivisitate.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy