Crea sito

pasta alla gricia

 

 

 

Pasta alla Gricia

Oggi vi posto qui sul blog una ricetta davvero super, ossia la gricia o anche conosciuta come amatriciana in bianco.

La gricia nasce nel 400 d.c. nelle antiche osterie romane, dove sono nati i più importanti piatti tipici della cucina romana.

Sulle origini della nascita di questo piatto ci sono varie leggende, la più probabile sia per la tradizione pastorale del luogo sia per il nome è quella legata alla città di Grisciano nella regione laziale, da cui prende appunto il nome.

Vicino Grisciano si trova Amatrice dove molto tempo dopo nasce la pasta all’ amatriciana una rielaborazione della gricia, la sua antenata che però mantiena la sua struttura di base, ossia guanciale, pecorino, pepe e con l ‘aggiunta di pomodoro.

Ora vi propongo la mia versione della gricia, ho sempre mantenuto i suoi ingredienti originali ma rielaborandola nel procedimento e rendendola ancora più buona.

Ingredienti per 5 persone:

  • 150g guanciale
  • 120g pecorino
  • 2 cucchiai di olio
  • 400g pasta
  • pepe q.b.
  • sale q.b.

Come prima cosa tagliamo il guanciale a strisce dallo spessore di 1 cm.

Mettiamo il guanciale in padella senza olio e altri grassi, il guanciale mentre soffrigge lo rilascia lui il grasso necessario per la cottura.

Facciamo soffriggere il guanciale fino a quando sarà ben croccante.

Una volta ben soffritto il guanciale lo togliamo dalla padella e lo mettiamo su un piatto con la carta assorbente in modo che si asciughi bene.

Ora prepariamo la crema di pecorino con cui andremmo a mantecare la pasta, in un bicchiere per il frullatore ad immersione mettiamo il pecorino, il pepe e l’ olio.

Aggiungiamo un mestolo di acqua di cottura nel bicchiere.

E continuiamo a frullare fino a che non avremmo ottenuto una crema liscia ed omogenea.

Nella padella in cui abbiamo soffritto il guanciale il grasso sciolto che è rimasto nella padella lo spumiamo con un mestolo di acqua di cottura.

Una volta cotta la pasta la scoliamo nella padella .

La mantechiamo fino a che non si sarà assorbita tutto il liquido rimasto nella padella.

Aggiungiamo il guanciale alla pasta e mescoliamo per 2 min.

Aggiungiamo ora la crema al pecorino alla pasta (foto1) e mantechiamo bene la pasta fino a che non risulti ben cremosa (foto2).


A questo punto la pasta è pronta per essere mangiata.

 

Se cerchi un secondo all’ altezza di questo piatto prova le mie polpette al sugo.

Vi ricordo che mi trovate sui social sia su Instagram sia su Facebook.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy