Crea sito

Pasta alla norma

Pasta alla norma

la pasta alla norma è un piatto di origine siciliana, preparata con: maccheroni, pomodoro, melanzane fritte, ricotta salata e basilico.

L’origine della parola “norma”, sembra essere un chiaro riferimento all’omonima opera del compositore Vincenzo Bellini, ovvero norma. Sembrerebbe che a dare questo nome alla ricetta sia stato il commediografo Nino Martoglio, che assaggiando questo piatto esclamò ” chista è ‘na vera norma”. Indicandone la bontà e paragonandola all’opera del maestro Bellini.

Altri sostengono che la parola “norma” sta a significare una preparazione fatta “a puntino”.

Alcuni sostengono che sia stata reinterpretata e messa a punto da uno chef siciliano, in occasione della nuova opera lirica del compositore, in uno dei tanti ricevimenti a cui fu presente anche lo stesso Bellini.

Ora vi propongo la mia versione della pasta alla norma, sostituendo la ricotta salata con il parmigiano, il sapore non sarà uguale alla ricotta salata ma darà un gusto più delicato al piatto e ho sostituito il basilico con un po’ di origano.

Ingredienti

  • 500g pasta
  • 1 melanzana
  • 400g passata pomodoro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 4 cucchiai di olio di oliva
  • 1 cucchiaino di origano
  • 2 cucchiai di parmigiano
  • sale q.b.

Come prima cosa tagliamo la melanzana a cubetti.

In una padella capiente mettiamo l’olio, l’ aglio facciamo soffriggere e aggiungiamo le melanzane.

Le facciamo rosolare per bene finche non diventino ben dorate.

A questo punto ne togliamo la metà dalla padella e le mettiamo su un piatto con un foglio di scottex di modo che si assorbe l’olio.

Con le melanzane rimaste nella padella, aggiungiamo il pomodoro e il sale e lasciamo cuocere a fuoco medio per circa 40 min.

Cuociamo la pasta, la uniamo al sugo e la mantechiamo fino a che la pasta non si è assorbita tutto l sugo, aggiungiamo il parmigiano e mescoliamo ancora.

A questo punto la pasta è pronta, impiattiamo e aggiungiamo sopra la pasta le melanzane messe da parte e finiamo con una spolverata di origano.

Spero vi sia piaciuta questa mia rivisitazione della pasta alla norma. E voi come la preparate?

Vi lascio la pagina contatti dove ci sono i social su cui potrete trovarmi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy