Crea sito

Pasta salmone zucchine e Philadelphia

Pasta salmone zucchine e Philadelphia

Oggi vi propongo una nuova ricetta per un primo piatto davvero sfizioso,  la pasta salmone, zucchine e Philadelphia.

Per realizzare questo piatto ho usato il Philadelphia ligth,  perché ha un sapore più delicato rispetto a quello normale e così non va a coprire i sapori degli altri ingredienti.

Questo piatto è un ottima idea per una cena tra amici o parenti. Portando questo piatto a tavola farete un ottima figura tra i vostri commensali.

Ma ora passiamo alla ricetta per preparare questa pietanza.

Ingredienti per 5 persone:

  • 400g pasta a scelta
  • 100g salmone affumicato
  • 1 zucchina grande
  • 100g Philadelphia light
  • 1 cucchiaino di soffritto
  • Sale q.b.
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 1/2 bicchiere di vino bianco

Iniziamo a tagliare il salmone a pezzetti non troppo piccoli.

Ora prendiamo le zucchine le laviamo e le tagliamo a pezzetti.

In una padella antiaderente mettiamo l’olio e il soffritto e facciamo rosolare.

Quando è ben rosolato aggiungiamo le zucchine.

Quando le zucchine saranno ben dorate aggiungiamo il salmone.

Facciamo rosolare il salmone con le zucchine.

Una volta ben rosolato lo sfumiamo con il vino bianco.

Facciamo evaporare il vino e aggiungiamo un mestolo di acqua di cottura e facciamo finire di cuocere.

Aggiungiamo il Philadelphia nella padella.

Aggiungiamo un mestolo di acqua se necessario e facciamo sciogliere il Philadelphia.

Quando la pasta è al dente la scoliamo nella padella.

Mantechiamo la pasta per bene fino a quando non si sarà assorbita tutto la salsa.

A questo punto il piatto è pronto per essere mangiato.

Spero che questo piatto vi sia piaciuto,  fatelo sapere commentando questo articolo o sotto i post che troverete sui social, sia su Instagram sia su Facebook.

Se cercate anche un contorno da abbinare ad un pesce al forno provate il mio contorno vegetariano al forno.

Come dolce vi lascio la mia ricetta del tiramisù.

Ora vi saluto e vi aspetto alla prossima ricetta di un nuovo piatto creativo da me rivisitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy